Bullet Journal · Italiano · Tools

Leuchtturm1917 – Tre quaderni a confronto

 

Quando entriamo nell’universo Bullet Journal, è impossibile non conoscere i quaderni Leuchtturm1917.  Sono tra i quaderni più utilizzati da chi sceglie questo sistema di pianificazione e molti di noi, all’inizio di questo cammino, hanno affrontato l’atroce dilemma: Leuchtturm1917 o Moleskine? Oggi, però, non vi voglio parlare della differenza tra questi due brand, ma ho voluto curiosare tra tre tipologie di quaderno appartenenti allo stesso brand Leuchtturm1917, che non fosse il re indiscusso delle scelte dei bullet journalist: il quaderno con copertina rigida, formato Medium A5, puntinato. Questa è veramente la combinazione che più di tutti viene scelta come Bullet Journal, che infatti rispecchia le caratteristiche del Bullet Journal ufficiale realizzato, appunto, dalla Leuchtturm1917 (di cui è appena uscito il nuovo colore Nordic Blue!).

I tre quaderni che ho scelto sono:

  • Copertina rigida, formato Medium A5, righe, colore: Sand
  • Copertina flessibile, formato Medium A5, puntinato, colore: Nero
  • Copertina flessibile, formato Pocket A6, puntinato, colore: Army

>>Video UNBOXING in fondo alla pagina! <<

Copertina Rigida – A5 – Righe

Di questo quaderno ho amato tantissimo il colore. Sand significa sabbia, ma ricorda anche un po’ vagamente il color nude. Lo consiglio per chi cerca un quaderno elegante con uno stile romantico. Il formato è Medium (A5) e quindi 14,5 x 21 cm. Come tutti i quaderni Leuchtturm1917, è dotato di pagina iniziale in cui si possono scrivere il proprio nome e indirizzo, tre pagine di indice, pagine numerate (in questo caso 249 pagine, di cui 8 staccabili), taschina interna nel retro del quaderno, due segnalibri di diverso colore (ma comunque abbinati alla copertina) e un set di adesivi per etichettare il vostro quaderno.
In questo caso io ho voluto provare la versione a righe. Qui c’è un pro e un contro. L’aspetto positivo è che le righe non sono molto distanti tra di loro (6 mm) e non sono nemmeno troppo visibili, come in altri quaderni dove potrebbero dar fastidio nel layout finale. L’aspetto negativo è che nei quaderni Leuchtturm1917 a righe e a quadretti, troverete in tutte le pagine la scritta “Datum/Date”. Per qualcuno può essere una comodità, per me non lo è. L’unica versione che non prevede questa scritta è, appunto, quello a puntini.

 

Copertina Flessibile – A5 – Puntinato

Vi anticipo che questo sarà la combinazione che sceglierò per il mio prossimo Bullet Journal e ho un progettino in mente per lui!
Nei quaderni con copertina flessibile in A5 non cambia solamente l’aspetto della copertina, che è appunto flessibile e più sottile, ma altre caratteristiche li differenziano dai quaderni con copertina rigida. Il numero delle pagine è di 121, quindi più o meno la metà di un quaderno con copertina rigida, ma prevede ugualmente 8 pagine perforate che potete staccare facilmente. I segnalibri sono due, ma più sottili rispetto ai quaderni con copertina rigida, rispettivamente 4 e 7 mm di larghezza. Ultima differenza è la disponibilità dei colori. Se volete un quaderno Medium A5 con copertina flessibile, è disponibile solamente il colore nero. Tutti gli altri colori sono disponibili in altri formati, come A6, B5 (una via di mezzo tra A5 e A4) e formati più grandi. Tutte le altre caratteristiche tipiche dei Leuchtturm1917 come, pagina dei dati, indice, pagine numerate, taschina interna e etichette, rimangono immutate.
Un consiglio per chi vuole acquistare un quaderno con copertina flessibile: fate attenzione al bordo delle pagine. La copertina, infatti, è allo stesso livello delle pagine, al contrario di quella rigida che va un po’ oltre, proteggendole un minimo dal contatto con altri oggetti.

 

Copertina Flessibile – A6 – Puntinato

Il formato Pocket è poco utilizzato come Bullet Journal, se non come inserto di un Traveler’s Notebook. Eppure, per chi utilizza un layout minimal è molto comodo. Si può portare facilmente con sé in borsa e, per alcuni bullet journalist, può essere più semplice tenere un solo giorno per pagina, invece che due o tre giorni come spesso accade nei formati più grandi. Anche in questo caso ho scelto un quaderno con copertina flessibile e, oltre alle caratteristiche riportate nel paragrafo precedente, ho notato delle differenze sia dai quaderni A5 con copertina rigida, che dagli A5 con copertina flessibile. Il colore della carta è leggermente più chiara rispetto a entrambi, nonostante le caratteristiche di grammatura e resistenza all’inchiostro siano le stesse. Infine, la proporzione dei quaderni Pocket A6 cambia: mentre negli altri formati vengono rispettate le proporzioni, in termini di larghezza e altezza in centimetri, la proporzione dell’A6 è diversa. Infatti, il formato A6 standard dovrebbe essere più o meno 10,5 x 15 cm, invece le misure del Leuchtturm1917 Pocket A6 sono 9 x 15 cm.  Quel centimetro e mezzo di differenza, lo fa diventare piu stretto, come i quaderni Moleskine. Un mistero.

 

***

Ero veramente curiosa di conoscere altre tipologie di quaderno, oltre a quello che ho sempre usato, perchè il Bullet Journal comunque è un sistema veramente versatile. Se vi state appena immergendo in questo mondo o non sapete cosa scegliere come prossimo bullet journal, seguite il vostro istinto e le vostre esigenze. Non esiste il quaderno perfetto, esiste il VOSTRO quaderno. Alla fine di Novembre sarò a Bologna in cui avrò l’occasione di mostrare le fasi di preparazione di un Bullet Journal. Proprio per questo motivo ho deciso di acquistare tre quaderni diversi tra loro, in modo da sperimentare il Bullet Journal in tanti modi diversi. L’importante è creare con essi una connessione speciale! A questo proposito vi lascio il link che può esservi molto utile: Planner Peace: come migliorare il tuo rapporto col Bullet Journal

Ecco il video Unboxing! Iscrivetevi al canale per rimanere aggiornati sui prossimi video e anche alla newsletter per gli aggiornamenti del blog! Se avete domande riguardo al quaderno, bullet journal o altro, lasciate un commento e vi risponderò subito! A presto ♥

 

https://youtu.be/NnJ93p0I-M8

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *